Adiconsum

Consumatori informati… Consumatori tutelati!!


Lascia un commento

ADI – TG 29 Luglio 2011

Carissimi, è online l’ultima edizione del Tg Adiconsum.

Vi ricordiamo che è possibile seguirlo sui siti http://tv.adiconsum.it e www.adiconsum.it

Volo aereo cancellato, che fare? E perché in autostrada costa tutto più caro?

sono i temi trattati dalle rubriche:

1 problema 1 soluzione” e “Una domanda a…” in questa edizione.


Ma anche il rogo alla stazione Tiburtina, gli aumenti delle rate dei mutui a tasso variabile e la proroga della sospensione del mutuo, la richiesta del taglio delle accise dimenticate dei carburanti, sono i temi trattati nell’ultima edizione del Tg Adiconsum.


I titoli dei servizi nel dettaglio:

  • Varata la manovra: a pagarla sono ancora una volta i consumatori – con Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsum

  • Caro carburanti: è ora di tagliare le accise dimenticate – con Cinzia  Franchini, presidente CNA Fita

  • Rate mutui a tasso variabile: dalla prossima scadenza saranno più care –  con Fabio Picciolini, Consigliere Adiconsum

  • Enac: le iniziative a tutela dei viaggiatori aerei disabili – con Giuseppe Daniele Carrabba, Direttore Centrale Coordinamento Aeroporti di Enac


Inoltre servizi "speakerati":

  • Rogo stazione Tiburtina: Adiconsum ha chiesto incontro a Ferrovie

  • Mutui: la sospensione delle rate può essere richiesta fino al 31 dicembre

  • Blackout informatico Poste: pronto il modulo per la richiesta del rimborso

 

Buona Visione!!

 

 

 


ADI – TG 29 Luglio 2011-http://www.adiconsum.it/Pages/News.aspx?n=1462.


1 Commento

Commercio – Dati Istat: Dati che le famiglie conoscono sulla pelle

 

Roma, 22 luglio 2011

COMMERCIO

Dati Istat commercio al dettaglio di maggio:

-0.1% rispetto ad aprile e -0.6% in un anno

Dati che le famiglie conoscono sulla pelle

Pietro Giordano, Adiconsum: “Urgono vere liberalizzazioni. La rinascita del Paese non può passare attraverso il taglio ai redditi dei lavoratori dipendenti e pensionati e la salvaguardia delle caste dei politici e degli ordini professionali.

È il momento che la classe dirigente dia segno

di una reale volontà di cambiamento”

 

 

Il calo delle vendite al dettaglio rilevato dall’Istat – dichiara Pietro Giordano Segretario Generale di Adiconsum –  è l’ennesimo segno di una economia stagnante che non riesce a decollare, grazie ai lacci e lacciuoli che un Governo che si diceva liberale dovrebbe recidere.

 

Secondo Adiconsum è indispensabile una grande stagione di liberalizzazioni, dagli ordini professionali all’energia, passando anche dal taglio dei costi della Politica e da una seria lotta all’evasione fiscale.

 

Ma questo – continua Giordano – è il Parlamento delle decine di avvocati e notai che attraverso il ricatto politico, blocca i deboli segni di liberalizzazione, come è avvenuto solo qualche giorno fa in occasione del varo della manovra.

 

Accanto alle caste dei politici, non si possono chiudere gli occhi davanti a caste di professionisti come avvocati, notai, medici, ecc., che coperti dai propri ordini professionali, spadroneggiano ai danni dei consumatori con parcelle esose e che spesso non denunciano al fisco!

 

La rinascita del Paese – conclude Giordano – non può risolversi passando per la strada dei tagli ai redditi dei soliti noti: lavoratori dipendenti e pensionati.  È il tempo di una grande stagione di liberalizzazioni, reali e non nominali, ma è anche il tempo che la classe dirigente italiana, che non è fatta solo da politici, dia l’esempio personale e collettivo di una reale volontà di cambiamento.

Commercio – Dati Istat: Dati che le famiglie conoscono sulla pelle-http://www.adiconsum.it/Pages/News.aspx?n=1456.