Adiconsum

Consumatori informati… Consumatori tutelati!!


1 Commento

BENZINA: BASTA AUMENTI!

Benzina a 2,00 euro
Pietro Giordano, Adiconsum: “E’ tempo di tagliare le tasse sulla benzina”.
Adiconsum lancia una raccolta firme e l’invio mail dei consumatori alla Presidenza del Consiglio.
È diventato insopportabile – dichiara Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsum – il peso che ha il prezzo della benzina sui redditi della famiglie.
 
2.00 euro al litro su un consumo di 1000 litri all’anno per automezzo comporta una spesa familiare per la sola benzina di 2.000 euro a famiglia per automobile (4.000 euro per una famiglia che possiede due automobili), al quale va aggiunto il costo di 1.000 euro medie ad automobile (2.000 euro per chi possiede due automobili) per i costi derivanti da Rc Auto, Bollo, manutenzione ecc.
L’automobile – continua Giordano – è diventata un lusso anche per chi con essa lavora. Il Governo Monti deve assumersi la responsabilità di tagliare le accise e realizzare l’IVA mobile che compensi gli aumenti del greggio che tutti gli analisti prevedono.
Adiconsum apre un Gruppo su Facebook per la discussione dei temi che riguardano il costo auto ed il costo della benzina.
(Gruppo Facebook: BENZINA BASTA AUMENTI!)
 
Adiconsum – dichiara Giordano – è convinta che il Governo debba essere sensibilizzato da parte dei consumatori in merito al peso che l’aumento del prezzo della benzina ha assunto per le tasche degli italiani e invita tutti i consumatori ad inviare una mail alla presidenza del Consiglio (usg@mailbox.governo.it)   con il seguente appello:
“BENZINA BASTA AUMENTI!
Presidente Monti tagli una parte delle accise e vari l’IVA Mobile sui carburanti.
Sono un/una cittadino/a che usa l’automobile per necessità e non per divertimento.”


Lascia un commento

Adiconsum TV

Vi informiamo che oggi giovedì 2 febbraio verrà mandato in onda nel corso della trasmissione ” Focus sulla benzina  Class tv dalle ore 15:00 alle   16:00″  un contributo video di  Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsum.


1 Commento

INFLAZIONE: TUTTA COLPA DEI CARBURANTI

INFLAZIONE

Inflazione: quasi il 100% in più rispetto al 2010
Pietro Giordano, Adiconsum: “Impossibile continuare con gli aumenti indiscriminati dei carburanti che si ripercuotono inevitabilmente sui prezzi dei prodotti indispensabili per i consumatori. Il Governo tagli le accise  e i petrolieri blocchino gli aumenti dei carburanti.
 
Il Ministero dello Sviluppo Economico convochi subito un tavolo concertativo con associazioni consumatori e petrolieri
Come previsto da Adiconsum, purtroppo – dichiara Pietro Giordano, Segretario Generale –  il tasso di inflazione in un anno è quasi raddoppiato e causa e colpa di questo aumento è la lievitazione “anomala” dei prezzi carburanti più volte da noi contestata.
L’aumento delle accise e dell’Iva come era prevedibile e previsto – prosegue Giordano –  pesa enormemente su tutta la filiera dei prodotti trasportati su gomma e non solo, oltreché sull’aumento dei servizi come ad es. il trasporto aereo.
Non è possibile che il Governo continui a rastrellare risorse per coprire il debito pubblico aumentando accise e tassazione, a loro volta aumentate anche da parte di alcune regioni.
Queste misure – continua Giordano – finiscono con l’avere un effetto recessivo, anziché di crescita, sull’economia sviluppando tassi d’inflazione che uniti alla recessione in atto hanno costi pesantissimi sui consumatori e sulle stesse uscite economiche del Governo (costi della PA, ecc.), né servono le “furbizie” dei petrolieri che aumentano il prezzo del gasolio di 8,5 punti percentuali in più rispetto al prezzo della benzina.
Adiconsum –  – conclude Giordano – reputa indispensabile e urgentissima la convocazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico di un tavolo concertativo  con petrolieri e associazioni consumatori per trovare soluzioni che ridimensionino i prezzi dei carburanti ormai schizzati alle stelle.


Lascia un commento

ADI – TG 22 Dicembre 2011

Carissimi, è online l’ultima edizione del Tg Adiconsum, l’ultimo del 2011. Vi ricordiamo che è possibile seguirlo sui siti http://tv.adiconsum.it e www.adiconsum.it

Questo Tg si apre con le previsioni sui consumi del 2012 e con gli auguri del Segretario Generale Adiconsum, Pietro Giordano, che lancia un appello forte su come combattere la crisi: CAMBIAMO IL NOSTRO MODO DI CONSUMARE, NON FACCIAMOCI CONSUMARE DALLA CRISI! Su questo messaggio Adiconsum ha anche realizzato uno spot che troverete in questo Tg, ma anche sul sito della tv adiconsum, su You Tube e su tutti social network (Facebook, Twitter, ecc.).

Ed ecco gli altri servizi:

Avete mai pensato che fare il pieno di benzina potesse essere pericoloso? No? E invece sì! Guardate l’intervista che abbiamo realizzato con il responsabile dell’Adiconsum Veneto e il Decalogo su come fare benzina il sicurezza che ne è scaturito! E sempre in tema di sicurezza, non poteva mancare in questo Tg prima di Natale una serie di consigli su come acquistare e utilizzare gli addobbi natalizi.

Per la rubrica 1 problema 1 soluzione abbiamo affrontato la vicenda di italia- programi.Net, un sito da dove è possibile scaricare programmi gratuitamente e che invece poi recapita all’ignaro internauta una richiesta di pagamento per i servizi goduti.

Ecco i titoli dei servizi nel dettaglio:

  • PREVISIONI 2012: ancora un anno difficile, con Pietro GiordanoSegretario Generale Adiconsum
  • CAMBIA IL TUO MODO DI CONSUMARE: guarda lo spot!
  • ADDOBBI NATALIZI: oltre che belli devono essere sicuri, con Ofelia OlivaSegretario Nazionale Adiconsum
  • FARE IL PIENO DI BENZINA IN SICUREZZA: l’iniziativa dell’Adiconsum Veneto, con Valter Rigobon,Responsabile dell’Adiconsum Veneto

Buona visione e Buone feste! Appuntamento al prossimo Tg del 2012!


Lascia un commento

ADI – TG 29 Luglio 2011

Carissimi, è online l’ultima edizione del Tg Adiconsum.

Vi ricordiamo che è possibile seguirlo sui siti http://tv.adiconsum.it e www.adiconsum.it

Volo aereo cancellato, che fare? E perché in autostrada costa tutto più caro?

sono i temi trattati dalle rubriche:

1 problema 1 soluzione” e “Una domanda a…” in questa edizione.


Ma anche il rogo alla stazione Tiburtina, gli aumenti delle rate dei mutui a tasso variabile e la proroga della sospensione del mutuo, la richiesta del taglio delle accise dimenticate dei carburanti, sono i temi trattati nell’ultima edizione del Tg Adiconsum.


I titoli dei servizi nel dettaglio:

  • Varata la manovra: a pagarla sono ancora una volta i consumatori – con Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsum

  • Caro carburanti: è ora di tagliare le accise dimenticate – con Cinzia  Franchini, presidente CNA Fita

  • Rate mutui a tasso variabile: dalla prossima scadenza saranno più care –  con Fabio Picciolini, Consigliere Adiconsum

  • Enac: le iniziative a tutela dei viaggiatori aerei disabili – con Giuseppe Daniele Carrabba, Direttore Centrale Coordinamento Aeroporti di Enac


Inoltre servizi "speakerati":

  • Rogo stazione Tiburtina: Adiconsum ha chiesto incontro a Ferrovie

  • Mutui: la sospensione delle rate può essere richiesta fino al 31 dicembre

  • Blackout informatico Poste: pronto il modulo per la richiesta del rimborso

 

Buona Visione!!

 

 

 


ADI – TG 29 Luglio 2011-http://www.adiconsum.it/Pages/News.aspx?n=1462.


Lascia un commento

Trasporti – Rogo Tiburtina-http://www.adiconsum.it/Pages/News.aspx?n=1457

 

Roma, 25 luglio 2011

 

ROGO TIBURTINA

Pietro Giordano, Adiconsum: “Accelerare il completamento della stazione Tiburtina”

 

Adiconsum chiede incontro a Trenitalia e Ferrovie dello Stato per risarcire i passeggeri

 

Istituire Fondo Bilaterale Paritetico FS-Consumatori

 

 

L’incendio alla Stazione Tiburtina – dichiara Pietro Giordano Segretario Generale di Adiconsum – è un ulteriore grave colpo al turismo italiano ed al pendolarismo già pesantemente penalizzato da un servizio regionale spesso inefficiente ed inefficace.

 

Adiconsum chiede a Ferrovie dello Stato ed a Trenitalia un piano straordinario di investimenti per l’accelerazione del completamento della stazione Tiburtina, snodo centrale per una velocizzazione ed una razionalizzazione del trasporto ferroviario nella capitale ed in tutto il Paese.

 

Adiconsum chiede un immediato incontro con Trenitalia e Ferrovie dello Stato, per realizzare un risarcimento dei passeggeri e dei turisti, sul modello di quanto già avvenuto con Autostrade e Poste, attivando la commissione di conciliazione dei contenziosi già esistente e pattuita con il Gruppo.

 

Adiconsum – continua Giordano – ribadisce la proposta della costituzione di un Fondo Bilaterale Paritetico tra il Gruppo Ferroviario e le Associazioni dei Consumatori, che realizzerebbe risarcimenti e rimborsi totali e non parziali, anche in occasione di eventi imprevedibili come incendi, eventi atmosferici, ecc..

 

Basterebbero pochi centesimi a tratta ferroviaria per realizzare un fondo di solidarietà di milioni di euro, capace di risarcire i consumatori nei casi citati e di non gravare sui costi generali delle aziende ferroviarie, evitando effetti negativi sul servizio e sulla stessa occupazione dei dipendenti del trasporto ferroviario.

 

Trasporti – Rogo Tiburtina-http://www.adiconsum.it/Pages/News.aspx?n=1457.